I PRESIDENTI

DA AGEL A FC CASALE

1945/1965 – DON ARNALDO CECCATO

1965/1969 – MARIO CONTE

1969/1982 – SILVANO SCHIAVON

1982/1985 – CARLO DE PIERI

1985/1990 – SERGIO CHINELLATO

1990/1992 – ANTONIO BALDASSIN

1992/1997 – PAOLO BORIN

1997/1999 – FRANCO CECINO

1999/2004 – GIANCARLO CRUZZOLIN

2004/2008 – DINO ANDREOL

2008/2009 – SIMONE GIULIATO

2009/2010 – GIANCARLO CRUZZOLIN

2010/2015 – SERGIO CHINELLATO

2015            – CLAUDIO PELLEGRINO

 

La storia

Il calcio organizzato nasce a Casale sul Sile subito dopo la seconda guerra, nell’agosto del 1945, come riporta il logo dell’attuale società.
Il primo nome fu AGEL CASALE e il suo scopo era avvicinare i giovani allo sport per superare gli orrori che la guerra aveva seminato ovunque.. L’Associazione comprendeva tutte le attività culturali e sportive del paese.

Il primo “Presidente” dell’AGEL fu il parroco di quegli anni, Don Arnaldo Ceccato, che comprò per i ragazzi del calcio le prime mute di maglie.

Dal 1956 divenne presidente Francesco Mantovani, che fu anche l’ultimo Presidente dell’AGEL CASALE, fino al 1965 quando l’Associazione, dopo venti gloriosi anni di attività, si trasformò in A.C. Casale e poi in F.C. Casale A.D.S. (Associazione Sportiva Dilettantistica), denominazione che ha tutt’ora in base alle normative che regolano il giuoco del calcio e le sue organizzazioni.

Mantovani divenne poi accompagnatore della Prima squadra del Treviso.

Un gruppo di giovani di Casale prese in mano la società A.C. CASALE , di cui fu primo Presidente fu Mario Conte, e la Prima squadra, l’unica perché non c’era allora settore giovanile, ebbe momenti di rilievo, vincendo per ben cinque volte i campionati regionali, due di terza categoria e tre di seconda.

Dopo tre anni a Conte subentrò alla presidenza Silvano Schiavon e il Casale vinse (stagione 1972/73) il campionato di seconda categoria, affacciandosi per la prima volta nella sua storia alla Prima categoria, dove militò per quattro anni.

Dopo la retrocessione in Seconda categoria, ci volle qualche anno, e un nuovo Presidente, Carlo De Pieri, per ritornare in Prima, nel campionato 1982/83 con allenatore Checco Feltrin.

Nel 1985 a De Pieri subentra come Presidente Sergio Chinellato, che rimane in sella cinque anni, sostituito nel 1990 Da Antonio Baldessin, che dopo un paio di anni lascia la guida della società a Paolo Borin, cui subentrano Franco Cecino e Giancarlo Cruzzolin.

Dopo quattro anni di alti e bassi, la squadra, che nel frattempo aveva avviato una collaborazione con l’Altino, perde nel finale del campionato proprio contro l’Altino, tornando in terza categoria.

Nel 2004/2005, con un nuovo Presidente, Dino Andreol, con Francesco Donadel Vicepresidente e Luigi Dal Ben addetto ai campi e tanto altro, la società si concentra sullo sviluppo del settore giovanile, creando un vivaio tra i più solidi del territorio, sempre più serbatoio, tra l’altro, per la prima squadra. Nella prima stagione vince il campionato e la Coppa Veneto di Terza Categoria.

Dopo Andreol alla presidenza si sono poi alternati Simone Giuliato, ancora Giancarlo Cruzzolin, nuovamente Sergio Chinellato, ora Presidente onorario, fino al Presidente attuale Claudio Pellegrino.
La struttura di via Belvedere è diventata di anno in anno la scuola calcio di tantissimi “piccoli amici”, “pulcini” e via con le varie categorie che ogni anno partecipano ai campionati e ai Tornei ufficiali.
La società ha ricevuto dalla FIGC e dalla Lega Dilettanti un  attestato di benemerenza per i 50 anni di attività (nella foto sotto a sinistra il Presidente Chinellato riceve la targa) e lo stesso Presidente Chinellato ha ricevuto un riconoscimento per i suoi 25 anni di impegno in qualità di dirigente sportivo (nella foto a destra la consegna).
La collaborazione con la società Liventina Gorghense ha allargato, inoltre, negli anni, gli orizzonti del Calcio Casale che è diventata dapprima Scuola Calcio Milan e successivamente Scuola Calcio aggregata all’Inter.
L’attenzione al settore giovanile ha dato il via a tre tornei che sono, grazie alla lunga attività, un ruolo di rilievo nel panorama provinciale.
Sono il torneo per Esordienti, Co.Rac.Fer., che ha raggiunto nel 2017 la 33ma edizione, quello per Giovanissimi, il Memorial Luigino Tonietti, che di edizioni ne ha avute 32, e il più recente Torneo Join Water Wellpoint , riservato ai Pulcini, nel 2017 all 12ma edizione, che si svolgono tra fine aprile e inizio giugno di ogni anno con la partecipazione delle principali società calcistiche non solo della provincia di Treviso.

A questi si è aggiunto il Memorial Amorino Pivato, giunto nel 2017 alla terza edizione, ed istituito in ricordo di una delle colonne portanti del FC Casale, personaggio storico, quasi leggendario, scomparso nel dicembre del 2014 .

Claudio Pellegrino è Presidente dal 2015 e il suo primo mandato è iniziato con tre grandi successi. La Prima squadra ha vinto il campionato di Seconda Categoria, guadagnando la risalita in Prima, la Juniores ha vinto il campionato provinciale, salendo a quello regionale, i Giovanissimi si sono qualificati vice campioni provinciali.
I tre allenatori, Alvaro Zian della Prima Squadra, Giuliano Favaro, degli Juniores, e Paolo Baldasso, dei Giovanissimi, grazie a queste performance sono stati tra i 32 allenatori trevigiani premiati (foto sotto) con il riconoscimento “Panchina di Marca”, iniziativa giunta nel 2016 alla 12^ edizione coincidente con il 50° anniversario di nascita dell’Associazione Italiana degli Allenatori.

Nella stagione 2016/2017 tutti gli obiettivi della società sono stati realizzati, con la permanenza delle squadre nei rispettivi campionati, dove hanno ben figurato, raggiungendo la salvezza con largo anticipo.

Sergio Chinellato, attuale Presidente Onorario del FC Casale, riceve l’attestato per il suo impegno venticinquennale da dirigente sportivo, dall’allora Presidente della FIGC, Giancarlo Abete, e dall’allora Commissario della Lega Dilettanti, Luigi Agnolin.

Sergio Chinellato, attuale Presidente Onorario del FC Casale, riceve l’attestato di benemerenza alla società per i cinquant’anni anni di attività, dall’allora Presidente della FIGC, Giancarlo Abete, e dall’allora Presidente della Lega Dilettanti, Carlo Tavecchio.

Alvaro Zian, allenatore della Prima squadra vincitrice del campionato e promossa in Prima Categoria, riceve il premio “Panchina di Marca 2016”.

Giuliano Favaro, allenatore della squadra Juniores vincitrice del campionato provinciale, riceve il premio “Panchina di Marca 2016”.

Baldasso Paolo, allenatore della squadra Giovanissimi vincitrice del campionato provinciale, riceve il premio “Panchina di Marca 2016”.